Proprietà ed utilizzo dell’Agata

Ciondolo realizzato a mano in rame con agata e perla di fiume su Ethnik
Ciondolo realizzato a mano in rame con agata rossa e perla di fiume. Collezione “Filo, Rame e Fantasia” in esclusiva su Ethnik. Clicca sulla foto per acquistarlo.

L’agata è una pietra che appartiene alla famiglia dei quarzi e si forma in ambienti idrotermali, in rocce vulcaniche povere di acido silicico. Si forma grazie all’accumulo di questo elemento, che crea depositi di cristalli disposti a strati all’interno di cavità originate dal magma in raffreddamento. Questo causa il caratteristico colore a strisce dell’agata, che può essere arricchita da inclusioni di vari minerali della famiglia dei quarzi e non solo (ametista, calcedonio, corniola, onice, cristallo di rocca, diaspro), formando bande, chiazze concentriche ed altri motivi.

Il suo nome deriva da Achates, antico nome del fiume Dirillo in Sicilia, dove furono rinvenuti i primi giacimenti.
Anticamente era considerata una pietra preziosa e anche Teofrasto, filosofo e naturalista greco, vissuto nel II° secolo a.C., parlava delle proprietà dell’agata nella sua opera di mineralogia. Plinio sosteneva che rendesse invincibili gli alteti ed Alberto Magno la considerava un ottimo aiuto contro i pericoli e le avversità. L’agata era anche ritenuta in grado di rafforzare i legami di coppia. Presso gli antichi popoli indiani, nepalesi e tibetani, l’agata aveva una grande importanza ed era considerata una pietra protettiva e portafortuna per la casa e le persone. Era considerata una pietra sacra, manifestazione del soprannaturale, in grado di infondere forza e coraggio.

Orecchini realizzati a mano con agata e quarzo su Ethnik
Orecchini realizzati a mano con agata nera e quarzo, collezione “Arbol de la Vida” in esclusiva su Ethnik. Clicca sulla foto per acquistarli.

I tipi di agata e le loro proprietà

  • Agata nera: Elemento: Fuoco. Chakra: primo (Mūlādhāracakra, chakra della radice). L’agata nera, o onice nero, infonde forza d’animo ed aiuta a concentrare le energie. Si usa per entrare in contatto con le energie della terra. Protegge dall’apatia e dalla malinconia, stimola il senso di responsabilità e l’autoconsapevolezza. E’ la pietra della concretezza.
  • Agata rossa: Elemento: Fuoco. Chakra: secondo (Svādhiṣṭhāna, chakra dell’addome). L’agata rossa migliora l’umore, allontana lo stress e porta armonia nei pensieri. A livello energetico porta equilibrio, rimuovendo tensione e blocchi spirituali, aiutando a trovare la propria strada. Nell’Antica Roma era usata contro le punture d’insetti, per favorire la calma e per migliorare la salute del sangue.
  • Agata marrone: Elemento: Fuoco. Chakra: secondo (Svādhiṣṭhāna, chakra dell’addome). L’agata marrone era usata in Italia e in Persia come antidoto contro il malocchio ed era portata dai guerrieri per vincere in battaglia. Dona vigore fisico e mentale ed aiuta a raggiungere il successo.
  • Agata di fuoco: Elemento: Fuoco. Chakra: secondo (Svādhiṣṭhāna, chakra dell’addome). L’agata di fuoco è una varietà di agata dal colore arancione acceso, con colorazione a zone. Incoraggia il pensiero positivo e il dinamismo, fornisce supporto e coraggio nei momenti difficili. E’ indicata per aumentare le facoltà psichiche, viene infatti usata dagli sciamani per stimolare la chiaroveggenza.
  • Agata gialla: Elemento: Fuoco. Chakra: terzo (Maṇipūracakra, chakra dell’ombelico e del plesso solare). L’agata gialla è un potente energetico che dona forza alla mente ed al corpo. Aiuta ad accettare gli eventi e favorisce un buon equilibrio fisico ed emozionale.  Il giallo rappresenta conoscenza e saggezza. L’agata gialla aumenta la perspicacia, stimola le capacità e lo sviluppo mentale, infondendo forza e coraggio nella persona ed aiutando a sviluppare l’autostima.
  • Agata rosa: Elemento: Terra. Chakra: quarto (Anāhatacakra, chakra del cuore). L’agata rosa è utile nei problemi emotivi, aiuta a perdonare e ad accettare gli eventi. Aiuta a riconoscere la verità. Usata nella meditazione, migliora la memoria e la concentrazione, aumenta e incoraggia l’onestà. Come tutte le pietre rosa, è carica di vibrazioni amorose ed può essere utile nelle questioni d’amore. Deve essere posizionata vicino al cuore.
  • Agata muschiata: Elemento: Terra. Chakra: quarto (Anāhatacakra, chakra del cuore). L’agata muschiata ha un colore verde-bruno, con venature talvolta rossastre. E’ una pietra connessa all’amore e all’amicizia. E’ chiamata “la pietra dei giardinieri”, poiché rende la fioritura più abbondante se posizionata nei giardini. Grazie alla sua connessione con la natura, l’agata muschiata regala sensazioni di libertà, favorisce l’armonia tra le persone ed attira abbondanza, successo e prosperità. Aiuta ad aumentare il rispetto verso se stessi, esalta gli aspetti positivi del carattere e diminuisce lo stress.
  • Agata bluElemento: Acqua. Chakra: quinto (Viśuddhacakra, chakra della gola). L’agata blu è una pietra molto spirituale e potente, usata per indurre stati di coscienza superiori. Agevola la comunicazione ed è associata alla speranza, all’ottimismo, ai pensieri positivi, alla gioia e alla verità. Neutralizza rabbia, traumi emotivi, infezioni, infiammazioni, febbre.
  • Agata viola: Elemento: Acqua. Chakra: sesto (ājñācakra, chakra del terzo occhio). L’agata viola aumenta la compassione e la sensibilità verso gli altri. Aiuta a sconfiggere la timidezza, promuove l’introspezione ed aiuta a trovare dentro di sè le risposte. E’ una pietra razionale, che aiuta a trovare soluzioni pragmatiche ed a concentrarsi sull’essenziale.
  • Agata bianca: Elemento: Terra. Chakra: settimo (Sahasrāracakra, chakra della corona). L’agata bianca ha varie sfumature di colore chiaro e traslucido. E’ una pietra utile allo sviluppo spirituale, che protegge l’intero organismo, con proprietà calmanti, stabilizzanti e armonizzanti. Aumenta il senso di protezione, rende meno tesi e in grado di sopportare meglio le influenze esterne.
Bracciale realizzato a mano in agata marrone e nera su Ethnik
Bracciale realizzato a mano in agata marrone e nera, con fiori. Collezione “Arbol de la Vida” in esclusiva su Ethnik. Clicca sulla foto per acquistarlo.

Come si usa l’agata

L’agata può essere scaricata sotto l’acqua corrente e può essere caricata con la luna, o lasciata per qualche ora al sole. Per beneficiare appieno di questa pietra, è utile averla sempre nel campo visivo. Ideale sarebbe posizionarla ai quattro angoli delle stanze. A livello fisico, può essere messa a contatto con le zone da trattare, oppure montata in gioielli ed indossata come pietra ornamentale. Posizionare l’agata sugli occhi la sera per alleviare la stanchezza oculare. L’agata aumenta la propria efficacia se combinata con l’acquamarina.

Bracciale realizzato a mano con agata blu su Ethnik.
Bracciale realizzato a mano con agata blu. Collezione “Arbol de la Vida” in esclusiva su Ethnik. Clicca sulla foto per acquistarlo.
Collana realizzata a mano con agata blu e agata nera su Ethnik.
Collana realizzata a mano con agata blu e agata nera. Collezione “Arbol de la Vida” in esclusiva su Ethnik. Clicca sulla foto per acquistarla.
Orecchini realizzati a mano con agata blu e agata nera su Ethnik.
Orecchini realizzati a mano con agata blu e agata nera. Collezione “Arbol de la Vida” in esclusiva su Ethnik. Clicca sulla foto per acquistarli.

Scoprite tutte le collezioni di gioielli realizzati a mano su Ethnik.it! Collane, orecchini, bracciali creati con antiche tecniche artigianali e pietre dure come l’agata, la corniola, il quarzo, l’occhio di tigre, l’avventurina e tante altre!

(Fonti: greenstyle, cure-naturali)

Foto: Ethnik.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...